12 aprile 2012

ospite di archiwatch

L'architetto e professore Giorgio Muratore, attento osservatore della contemporaneità, mi ha gentilemente "ospitato" nel suo vivace e vulcanico blog Archiwatch, uno dei luoghi di informazione e confronto più interessanti della scena architettonica digitale, con un occhio particolarmente attento alla realtà romana e meno alle architetture da copertina. 
Professore di Storia dell'arte e dell'architettura contemporanea a valle Giulia (era ora che unissero le due discipline, sono anni e anni che non si parlano...), autore di una delle guide di architettura di Roma più conosciute, laureato con Zevi, è considerato uno dei principali esperti del Novecento e viene invitato sempre quando si parla di architettura del XX seecolo.

Chissà cosa ne pensa del mio Architettura del Novecento: http://dovelarchitetturaitaliana.blogspot.it/2011/11/architettura-del-novecento.html



Non ho potuto resistere alla tentazione del commento, di fronte al titolo del post Nuova architettura pubblica italiana, con la foto di questo pregevole edificio contemporaneo di recente realizzazione nella nostra città: http://archiwatch.wordpress.com/2012/04/10/nuova-architettura-pubblica-italiana/

Mi sembrava proprio la cornice perfetta del mio blog, la causa scatenante di tutto questo.
Quando poi il titolo si è trasformato in L'architettura è lo specchio della società (geniale!) http://archiwatch.wordpress.com/2012/04/11/larchitettura-e-lo-specchio-della-societa/
è stato inevitabile rilanciare con Gli scritti e le parole e quelle frasi così lucide e indovinate di Mies sull'architettura, che ho pubblicato di recente:
http://archiwatch.wordpress.com/2012/04/11/larchitettura/